Empoli, 500 studenti commossi per il debutto teatrale La sera replica con Lauretta Federici e Celso Battaglia

Cinquecento studenti allo spazio La Perla di Empoli per il debutto dello spettacolo tratto da Io ho visto. E’ stato il primo dei due appuntamenti organizzati dal Comune di Empoli in occasione della Giornata della memoria.

Lo spettacolo, adattato da Pier Vittorio Buffa e Maurizio Giammusso, è promosso dal comune di Prato e realizzato in collaborazione con il teatro Metastasio di Prato: cinquanta minuti durante i quali Pamela Villoresi interpreta i protagonisti di Io ho visto. 

In sala una di loro, Tosca Lepori, sopravvissuta alla strage del Padule di Fucecchio. Pamela Villoresi, dopo aver recitato la sua testimonianza l’ha portata sul palco tra gli applausi dei ragazzi.

La mattinata è stata condotta dal giornalista del Tirreno Mario Lancisi e si è conclusa con numerose domande degli studenti all’attrice e all’autore. Quattro studenti hanno partecipato allo spettacolo leggendo le presentazioni ai singoli passaggi.

La sera replica aperta alla cittadinanza. In una sala affollata l’emozione è stata grandissima quando Pamela Villoresi ha invitato sul palco Lauretta Federici e Celso Battaglia, sopravvissuti alla strage di Vinca, sulle Alpi Apuane, che sono stati salutati da un lungo e affettuoso applauso.

Ha introdotto la serata Eleonora Caponi, assessore alla Cultura del Comune. I brani tra una parte e l’altra dello spettacolo sono stati letti dal presidente del Consiglio comunale Sandro Piccini, da Marilena Catagni, consigliere dell’Aned di Empoli, e da Alberto Michelucci, che dell’Aned è segretario cittadino.

 

 

La cronaca del Tirreno

Le foto

Gonews

Le pagine del Tirreno di Empoli by Pier Vittorio Buffa

Be Sociable, Share!
This entry was posted in News.

Post a Comment

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*